sagliano2

Slow learning, una ricetta piemontese

E’ giunto quasi al termine del secondo anno di attività Tablet in classe!, un progetto per la valorizzazione della didattica nella scuola primaria attraverso l’introduzione graduale nelle classi di iPad, Apple TV e tutte le applicazioni rese disponibili grazie a questi strumenti.
Il progetto, promosso dal Comune di Sagliano Micca, piccolo centro in provincia di Biella al confine con la Valle d’Aosta, è stato realizzato dalla Cooperativa Sociale Tantintenti di Biella con la consulenza dell’Università degli studi Bicocca di Milano.
Uno scacco matto in 3 mosse che ha portato la quasi totalità delle maestre di Sagliano a diventare in pochissimo tempo delle insegnanti digitali a tutti gli effetti.
La prima mossa è stata dare un iPad ad ogni insegnante e farla affiancare subito da un esperto formatore.
La seconda, lasciare che le maestre portassero con sé, dopo la fine dell’anno scolastico, il tablet, dotato di connessione 3G, così da utilizzarlo in un contesto rilassato come quello delle ferie
Al ritorno dalle vacanze, con le maestre ricche di idee, la terza mossa: mettere a loro disposizione un’educatrice psicologa “a sportello”, 10 ore a settimana, sia in classe con i ragazzi sia a supporto dell’organizzazione dei materiali per l’attività con gli alunni. La stessa educatrice ha poi aiutato le maestre durante i primi esperimenti di consegna agli alunni degli iPad, destinati a piccoli gruppi e non all’uso individuale.
Il risultato è stato che in meno di un anno le maestre tecnoscettiche sono diventate utilizzatrici convinte del tablet e ferventi sostenitrici della “valorizzazione” della didattica con le nuove tecnologie, tanto che alcune di loro alla fine del primo anno avevano già realizzato da sole il proprio registro digitale.
Andrea Garavaglia, ricercatore dell’Università Bicocca, ha efficacemente chiamato questo metodo “slow learning”, anche se uno scacco matto in 3 mosse è decisamente “fast”.

Posted in Esperienze and tagged , , , , , , , , , , .

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>